Category: news

Dopo mesi di speculazioni, foto rubate, ipotesi e voci fuori controllo, è arrivata quella che potrebbe essere l’indicazione definitiva sullo stato attuale degli AC/DC, pubblicamente fermi al tour di “Rock or Bust” completato con Axl Rose come sostituto di Brian Johnson ma da tempo impegnati segretamente in quelli che potrebbero essere i lavori a un nuovo album di studio.

A togliere – solo parzialmente – il velo di mistero sulle attività correnti dei giganti australiani del rock ci ha pensato Mike Fraser, collaboratore storico di Angus Young e soci, che intervistato dal podcaster Tony “Jack the Bear” Mantz ha confermato come la veterana band sia effettivamente impegnata in sala di ripresa. “Beh, sì: posso dire che sono in studio a fare qualcosa”, ha spiegato – non senza una certa divertita reticenza – il produttore: “Su cosa ne uscirà per il momento non posso dire nulla. Ma…”. Alla domanda se a Johnson verrà riassegnato il posto davanti al microfono, Fraser ha risposto, ridendo: “Credo proprio di sì”.Oltre ad aver lavorato a cinque album degli AC/DC, il canadese Fraser ha lavorato nel corso della sua carriera con alcuni nomi di primissimo livello del panorama rock internazionale come Led Zeppelin, Guns N’ Roses, Metallica, Rush e molti altri.Secondo le indiscrezioni trapelate negli ultimi mesi, presso i Warehouse Studios di Vancouver, in Canada, si sarebbero ritrovati tutti gli elementi dell’ultima formazione “storica” del gruppo, ovvero – oltre a Johnson e Young – anche il batterista Phil Rudd, estromesso dalla band per i noti problemi con la giustizia, e il bassista Cliff Williams, che, dopo il termine dell’ultimo tour, aveva dichiarato di voler abbandonare l’attività musicale. Nel – per il momento solo ipotetico – successore di “Rock or Bust” del 2014 potrebbero trovare spazio anche riff scritti e registrati dal Malcolm Young, fratello di Angus e mente musicale della band scomparso nel novembre del 2017 dopo un breve lotta contro un grave male degenerativo: “Malcolm aveva registrato un mucchio di roba e loro ci hanno lavorato per – diciamo così – ‘incorporarla’ nel disco”, aveva riferito lo scorso febbraio la voce di Sirius XM Eddie Trunk, citando una fonte “attendibile” (e inevitabilmente anonima).L’ultimo show degli AC/DC in Italia risale al 2015, quando il gruppo si esibì – il 9 luglio – all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.