Category: news

Si intitola semplicemente “Volume 1” la nuova opera di Michael Stipe. E no, putroppo non è musicale: si tratta di un nuovo libro di fotografie che, come spiega l’ex cantante dei R.E.M. “si concentra sulla mia timeline, sul lavoro che ho fatto da sempre, parallelamente alla band, dai miei 20 anni ad oggi”.

“Volume 1”, prodotto in collaborazione con l’artista Jonathan Berger e il designer Julian Bittiner, contiene 35 immagini “che riuniscno 37 anni di pratica di Stipe per la creazione e la raccolta di materiali fotografici, oltre a posare come soggetto nelle fotografie di altri. Il libro è incentrato sulla sua interpretazione non convenzionale e profondamente personale della queerness, che confonde le figure della sua vita con quelle della storia americana e della cultura popolare. In tutto il libro, le qualità formali delle immagini si riferiscono spesso in un modo poetico o lirico, lasciando emergere accostamenti e connessioni improbabili tra i soggetti. Queste relazioni trascendono le associazioni logiche tra tempo, luogo e strutture sociali”.

Incluse nel volume sono scatti di Stipe con Andy Warhol, nonché foto realizzate dallo stesso Stipe dei suo amici Patti Smith, Allen Ginsber, e dei compianti Kurt Cobain e River Phoenix.

Non è il primo libro di Stipe, che in passato aveva pubblicato “Two times intro – on the road with Patti Smith”, documentazione fotografica del periodo in cui accompagno la cantante nel suo ritorno ai concerti – e “The haiku year”, raccolta di poesie composte secondo la formula giapponese dell’haiku, appunto. Questa la semplice copertina di “Volume 1”, pubblicato dall’editore italiano Damiani, di Faenza.

EseguiEsegui