Category: news

Non sarà Diodato a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2021. A meno che il cantautore di origini pugliesi non decida di ripresentarsi in gara al Festival di Sanremo dopo la vittoria di quest’anno con “Fai rumore”, cercando di vincere per il secondo anno consecutivo. Nessuna “green card” da parte della Rai e nessun diritto di precedenza per Diodato, che avrebbe dovuto quest’anno partecipare di diritto con “Fai rumore” alla manifestazione internazionale, poi cancellata a causa della pandemia di Covid-19. Sarà il vincitore del Festival di Sanremo 2021 a gareggiare per il nostro paese alla prossima edizione dell’Eurovision. È il regolamento del Festival, pubblicato oggi dalla Rai, a stabilirlo: “L’Artista vincitore del 71° Festival della Canzone Italiana (sezione “Campioni”) parteciperà, in rappresentanza dell’Italia, all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest, su richiesta di RAI”, si legge nel passaggio relativo proprio alla manifestazione.

In programma dal 12 al 16 maggio a Rotterdam, nei Paesi Bassi, l’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest è stata sostituita da “Europe shine a light“, uno show televisivo non competitivo che ha visto i vari concorrenti esibirsi fuori gara in alcuni luoghi simbolo dei rispettivi paesi. Diodato – che era considerato uno dei favoriti alla vittoria della manifestazione – ha cantato la sua “Fai rumore” sul palco dell’Arena di Verona, per l’occasione vuota. Il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo durante la conferenza stampa di presentazione di “Europe shine a light” a proposito di un eventuale ritorno di Diodato in gara all’Eurovision per l’edizione 2021 aveva detto: “Valuteremo se c’è la possibilità di dare una green card a Diodato”.

I nomi dei “20” big in gara al Festival di Sanremo 2021 saranno svelati dal conduttore e direttore artistico Amadeus durante la prima serata di Rai1 di Sanremo Giovani, fase finale della selezione delle 8 “Nuove proposte” in gara al Festival.