Category: news

Amadeus ha annunciato i nomi dei 22 cantanti che a febbraio gareggeranno nella categoria principale del Festival di Sanremo 2020, quella dei “Big”. L’annuncio arriva a sorpresa, dal momento che il direttore artistico avrebbe dovuto annunciare gli artisti in gara il prossimo 6 gennaio in diretta su Rai1, in una puntata speciale del suo game show “I soliti ignoti”. Amadeus ha rivelato al quotidiano La Repubblica i nomi dei cantanti che parteciperanno alla kermesse sanremese che prenderà il via il prossimo 4 febbraio. In attesa di scoprire quali saranno le canzoni che gli artisti presenteranno sul palco dell’Ariston ecco l’elenco dei Big in gara: Marco Masini, alla sua nona volta da concorrente; Alberto Urso, vincitore dell’ultima edizione di Amici; Elettra Lamborghini, vista anche come giudice a The Voice; Achille Lauro, alla sua seconda partecipazione; Anastasio, vincitore di X Factor 2018; Morgan e Bugo; Diodato; Elodie; Enrico Nigiotti, nel cast anche lo scorso anno; Francesco Gabbani; Giordana Angi, seconda classificata di Amici 18; Irene Grandi; Le Vibrazioni; Levante; Junior Cally; Michele Zarrillo; Paolo Jannacci; Piero Pelù, da solista; Pinguini Tattici Nucleari; Rancore, l’anno scorso ‘guest’ di Daniele Silvestri; Raphael Gualazzi; Riki, altro ex concorrente di Amici.​

Motivando le proprie scelte e anticipando che il 6 gennaio durante la messa in onda del programma “I soliti ignoti” verranno resi noti i titoli delle canzoni in gara al Festival, il direttore artistico di Sanremo ha spiegato a Repubblica:

“Ho badato soltanto alle canzoni, che fossero dei pezzi radiofonici, delle potenziali hit. Ho pensato a un Sanremo attuale, a brani da scaricare domani su Spotify, non il classico pezzo soft sanremese: sono canzoni dolci e romantiche ma hanno ritmi scatenati. Tutti gli artisti saranno ospiti il 6 gennaio nello speciale di Rai 1 Soliti ignoti – Lotteria Italia e annunceranno loro i titoli delle canzoni.”

E ha aggiunto:

“Non si dica che ho subìto pressioni: non so neanche di quali case discografiche fossero i 22 cantanti che ho scelto sugli oltre duecento che ho ascoltato. Non ho mai avuto secondi fini, faccio ciò che mi diverte pensando al mercato discografico. Non ho guardato in faccia a nessuno, alcuni non li conoscevo neanche.”

Amadeus ha poi raccontato che vorrebbe “un festival dell’imprevedibilità”, presentando alcuni degli ospiti attesi sul palco del Teatro Ariston. Tra questi l’amico Fiorello: “A cui darò il doppione delle chiavi dell’Ariston, lui è il Re dell’imprevedibilità. Non voglio sapere nulla, potrà entrare e uscire quando vuole.” Il direttore artistico ha fatto anche il nome di Roberto Benigni, ospite in una delle serate, e del rapper sardo Salmo di cui ha detto: “Un personaggio incredibile, molto forte, non deluderà. Vorrei affiancare la modernità del rap a personaggi che hanno fatto la storia del Festival.”

Tiziano Ferro, come già anticipato, dovrebbe essere presente a tutte le serate del Festival – come ha ribadito Amadeus: “Questa è la mia idea, lui ha accettato con entusiasmo. Ora si tratta di definire i contratti.”

I nomi delle figure femminile che affiancheranno il direttore artistico sono ancora da scoprire ma una cosa è certa, ha detto Amadeus: “Di sicuro non ci saranno le due co-conduttrici fisse come in passato. Saranno donne con storie diverse di ieri e di oggi.”

Tra i personaggi che potrebbero salire sul palco del Teatro Ariston c’è anche la giornalista Rula Jebreal, racconta Amadeus dicendo di averla invitata. Sulla possibilità di vedere Madonna al Festival, il direttore artistico ha spiegato: “Sì ma in quei giorni dovrebbe essere impegnata con il tour.” E, sugli ospiti internazionali, ha aggiunto: “Mi piacerebbe anche Lady Gaga: un nome internazionale sarebbe sufficiente, di questi tempi.”