Category: news

“VascoNonStop”, come recita il titolo della raccolta uscita lo scorso autunno. Ovvero: Vasco non si ferma. E su Facebook il rocker di Zocca lancia un segnale preciso a chi aveva pensato – e in alcuni casi anche scritto – che la sua carriera si sarebbe fermata dopo “Modena Park” e che lui avrebbe appeso il microfono al chiodo. Niente di vero, a quanto pare: “The show must go on”, scrive citando i Queen, “lo spettacolo va avanti”. Il messaggio, rivolto ai fan, arriva ad un mese esatto dal grande concerto-evento per i suoi quarant’anni di carriera, quello che lo scorso 1° luglio ha radunato al Parco Enzo Ferrari di Modena più di 220.000 spettatori, e il giorno dopo la scomparsa di Guido Elmi, suo storico produttore e braccio destro.Ma cosa succederà, nei prossimi mesi, nella carriera di Rossi? Secondo quanto riferito qualche giorno fa da Francesco Prisco su Il Sole 24 Ore, tra i prossimi progetti del rocker di Zocca ci sarebbe “un probabile tour nei palazzetti”.

La notizia, al momento, non è stata confermata né smentita da Vasco e dal suo entourage: se venisse confermata, si tratterebbe di un ritorno del cantautore alla dimensione dell’indoor a distanza di otto anni dal “Tour Europe Indoor”, che tra il 2009 e il 2010 vide il rocker impegnato dapprima nei palasport italiani (con date multiple a Pesaro, Ancona, Caserta, Milano, Torino, Bologna e Firenze), dunque nelle sale da concerto di alcune città europee (Londra, bruxelles, Zurigo, Berlino). Il “Tour Europe Indoor”, a sua volta, arrivò a ben tredici anni di distanza dalla precedente tournée nei palasport del rocker di Zocca.Dei ritorno nei palasport, in realtà, si era parlato già lo scorso anno, quando Vasco incontrò la stampa a Lignano Sabbiadoro in occasione della partenza del tour negli stadi del “Live Kom 016”. Nella stessa occasione, Rossi parlò anche del suo desiderio di esibirsi nei teatri per proporre al pubblico i suoi brani in versione acustica: “Vorrei un giorno cantarli come li ho scritti”.